fbpx

"Una meraviglia. Sono affascinato. Il bello della musica classica è goderla nel suo colore, in un teatro come questo che le dà la sua magia. Il Teatro Antonio Belloni è davvero uno dei più bei teatri al mondo."

Leo Nucci

Eventi in programmazione

•   Lirica  •

 

11 opere

Opere integrali con orchestra proposte al Teatro Antonio Belloni grazie alla collaborazione con il maestro Deun Lee, il regista Daniele Piscopo e l’Ensemble Musica Instrumentalis.

Il barbiere di Siviglia’ di Gioachino Rossini a dicembre.
La bohème’ di Giacomo Puccini a gennaio 2021.
L’elisir d’amore’ di Gaetano Donizetti a febbraio 2021.

È straordinario il successo del teatro Belloni. Un «miracolo» che di solito riesce solo ai grandi templi dell’opera come il Teatro alla Scala, il Bayreuther Festspiele, il Festival di Pasqua di Salisburgo o la Staatsoper di Vienna. Marco Mologni - Il Corriere della Sera

Il Teatro stesso fa parte dell’opera. Ci si distrae dalla trama perché si segue quella del luogo. I commenti del pubblico all’uscita della prima rappresentazione della Madama Butterfly inedita, diventano una sola recensione: ‘Un’occasione bellissima. Abituati a vederla diversamente, questa è stata secondo me più toccante, sembrava che soffrisse davvero. Mi sono divertito così tanto che ho pianto tutto il tempo’. Valerio Millefoglie - La Repubblica

Al Teatro Belloni una stagione mondiale. Una serata di gala internazionale con ospiti da mezzo mondo. Barlassina sarà riconosciuta ovunque per il suo patrimonio artistico rappresentato anche dal Teatro Belloni. - Diego Marturano (Il Cittadino)

•   Lirica  •

 

11 spettacoli

Questa tipologia di spettacolo, caratteristica unica nel panorama lirico mondiale ha reso il Teatro Antonio Belloni un autentico punto di riferimento per gli appassionati d’opera.

Ogni Spettacolo Narrato ha un filo conduttore, si avvale dei migliori cantanti e dei migliori pianisti disponibili e conduce per mano lo spettatore alla comprensione totale del programma musicale proposto.

Ancora una volta sarà la narrazione che condurrà per mano il pubblico alla comprensione dei messaggi musicali, teatrali e letterari del cartellone. - Stefano Lamon (La Provincia)

Oggi, l’Antonio Belloni di Barlassina è ormai nell’elenco dei piccoli teatri che hanno un vero e proprio cartellone stagionale, che fanno grandi serate dedicate alla lirica, magari anche quella meno nota.
Tra l’altro, qui si punta molto su un format innovativo, quello del ‘Concerto-Spettacolo Narrato’ che permette al neofita di immergersi nel mondo della lirica o della pianistica senza la necessità di conoscere l’argomento.
- Claudio Moschin (La Voce di New York)

Il Teatro Antonio Belloni ogni volta ci stupisce per l'intelligenza della sua programmazione. Sono i temi ogni volta trattati ad affascinarci per il taglio originale e nuovo che si dà al mondo della lirica. - Fabio Tranchida (Il Trillo parlante)

•   Pianoforte  •

 

11 zangi

La magia della Musica e del Cinema, Quarta e Settima Arte in un connubio perfetto.

La storia del Cinema, la nascita della musica di accompagnamento alle pellicole, poi quella della colonna sonora.

Il pianista Riccardo Zangirolami vi farà scoprire in diversi spettacoli narrati, i segreti e i misteri del mondo della celluloide.

‘A volte piccolo vuol dire anche fantastico’
Ci sono scenari che nella nostra mente possono esistere solo nei film. Poi un giorno, per una serie di coincidenze, ci ritroviamo in uno di quegli scenari, in un posto dove mai ci aspetteremmo che esistesse, e ci rendiamo conto che certi sogni possono essere realizzati. Magari non da tutti, ma si possono realizzare. Barlassina è un paese della Brianza dove esiste un teatro privato. Fa parte di una normale residenza ed è stato costruito da un genio dell’architettura. Un teatro a tutti gli effetti, con una platea comoda e alcuni palchi veramente deliziosi da dove c’è una vista perfetta. Tutto nasce dalla grande passione per la musica classica di un mobiliere locale, che ha costruito questo gioiello. Bello da vedere, con le sue forme aggraziate e affascinanti, splendido da vivere con la sua acustica perfetta e il palco adatto più o meno qualunque tipo di rappresentazione. Bello anche tutto il contorno, con il foyer che può trasformarsi in una sala da esposizione, con un piccolo museo adiacente e la possibilità di organizzare corsi di musica. Dicono sia il teatro più piccolo del mondo e può darsi che sia vero, di sicuro è il piccolo teatro più bello del mondo con tanti, tanti complimenti alla famiglia Belloni che lo rende vivo e lo utilizza per la diffusione della cultura musicale classica.
- Enzo Palladini (Trip Advisor)

•   Pianoforte  •

 

11 trebo

Anche il consueto concerto o récital pianistico, al Teatro Antonio Belloni diventa uno spettacolo unico.
Grazie al nostro esclusivo format vi immergerete nella connessione delle Arti.

Musica, Letteratura, Poesia, Pittura, Storia …

Schumann scrisse nel 1841 che i poemi di Adam Mickiewicz avevano forse stimolato in Chopin la composizione delle Ballate, dello Scherzo N. 1 e di altre pagine ma che certamente, ogni nota in Chopin, era autentica ispirazione ai versi di un poeta.

Le piccole cose hanno la loro importanza. È sempre per le piccole cose che ci si perde.

Oscar Wilde ha detto: ‘I grandi eventi della vita spesso non lasciano traccia: escono dalla nostra coscienza, e quando per puro caso ci si riaffacciano alla mente ci appaiono irreali. Perfino il fiore scarlatto della passione sembra crescere nello stesso prato dei papaveri dell’oblio. Ci rammarichiamo del fardello dei nostri ricordi, e abbiamo degli antidoti per difendercene. Ma le piccole cose, le cose di nessuna importanza, quelle ci restano impresse. In qualche minuscola, eburnea cellula il cervello conserva le impressioni più delicate e fuggevoli’.
Ho assistito a molti concerto nei miei 47 anni di vita. E di conseguenza ho visto qualche teatro importante. La frase del britannico Wilde rappresenta appieno il mio pensiero. L'esperienza che si gode al Teatro Belloni è unica. Probabilmente unica al mondo. Verrete affascinati da questo piccolissimo gioiello da meno di cento posti a sedere. Verrete affascinati dalla piccola maestosità. Dalla cura per il particolare. La perfetta acustica permetterà alle note di avvolgervi in un caldo abbraccio. Il programma non segue l'ortodossia dei grandi teatri. È coordinato dal magnifico direttore artistico e musicale che, unicum trovato fino ad ora, introduce ogni rappresentazione con un cappello che consente praticamente a tutti di entrare in grande sintonia con ciò che si andrà ad ascoltare. Lo consiglio a tutti, soprattutto a chi vuole che i propri figli adolescenti imparino ad amare la musica. In ogni sua sfaccettatura'
- A. Frigerio (Trip Advisor).

Biglietteria

AVVISO:
Le attività della biglietteria sono al momento sospese.
Per qualsiasi informazione è possibile telefonare al numero 0362.561420 e lasciare un messaggio in segreteria per essere richiamati.
Per scriverci un messaggio utilizzate la pagina contatti.
Per prenotazioni è anche possibile utilizzare la biglietteria elettronica.

Newsletter

Iscriviti per ricevere gli aggiornamenti delle attività e degli eventi del Teatro Antonio Belloni
 

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Leo Nucci al Teatro Belloni

In occasione del Festival Verdi al Teatro Belloni abbiamo avuto il piacere di avere, quale graditissimo ospite, il baritono Leo Nucci.
Il Maestro e la moglie Adriana sono rimasti letteralmente rapiti dalla bellezza del Teatro e dall'originalità dello spettacolo proposto.
Leo Nucci ha così deciso di salutare il pubblico dal palcoscenico all'inizio della seconda parte dicendo che il Teatro Belloni è uno dei più belli al mondo e che il format dello 'Spettacolo narrato', esclusiva del Teatro Belloni, gli stava piacendo immensamente, così tanto da fargli venire la voglia di cantare e debuttare così al Teatro Belloni.
L'immensa bravura e professionalità della pianista Inseon Lee che stava accompagnando le voci verdiane dello spettacolo, Go Eun Lee, Sofia Nagast, Riccardo Della Sciucca e Ettore Kwanghyun Kim ha fatto sì che, senza alcuna prova e improvvisando l'accompagnamento, Leo Nucci abbia potuto cantare la famosa aria di Rigoletto 'Cortigiani, vil razza dannata'.
Il pubblico è stato così felice da alzarsi in piedi per una vera ovazione e un torrente di applausi riservato a Leo Nucci e Inseon Lee.
Una delle tante magie che il Teatro Antonio Belloni riserva al suo pubblico.

logo pic nero


Teatro Antonio Belloni associazione culturale
via Colombo 38  ·  Barlassina MB

© 2010-2020 VideoGio

Contatore visite

Oggi50
Ieri100
Totale256012